MEDICO CHIRURGO - ANDROLOGO - SPECIALISTA IN UROLOGIA
Tel: 06/21116423 - Cell: 3496308545 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Patologie

Disfunzione Erettile - diagnosi e cura

Disfunzione Erettile - diagnosi e cura

Difficoltà di raggiungimento o mantenimento dell'erezione (rigidità peniena)
Disfunzione Erettile organica, psicogena o mista. Terapia riabilitativa post-chirurgia oncologica (es. prostatectomia radicale, cistectomia, chirurgia pelvica, etc.). Esecuzione di Iniezioni Endocavernose o intrauretrali di farmaci (Prostaglandine) (dose finding).

Eiaculazione precoce – diagnosi e cura

Eiaculazione precoce – diagnosi e cura

Eiaculazione (emissione del liquido seminale) in seguito a stimolazione sessuale anche minima, oppure prima, durante o poco dopo la penetrazione e comunque prima di quando il soggetto desidererebbe (mancanza di controllo).
Eiaculazione precoce primaria (da sempre), secondaria (causata da una condizione patologica) o situazionale (causata da una particolare situazione). Identificazione e rafforzamento (ginnastica) muscoli del piano perineale.

Infezioni e infiammazioni delle vie uro-genitali – diagnosi e cura

Infezioni e infiammazioni delle vie uro-genitali – diagnosi e cura

Prostatiti, vesciculiti, epididimiti, orchiti, uretriti, cistiti, balaniti, balanopostiti, ecc.
Identificazione di eventuali agenti patogeni mediante esecuzione di TAMPONI URETRALI (ricerca di germi comuni, miceti (Candida), micoplasmi, Trichomonas, Chlamydia tramite PCR o per immunofluorescenza, Gardnerella, Gonococco, tipizzazione HPV (papillomavirus), etc.

Induratio penis plastica (IPP) o malattia di la Peyronie – diagnosi e cura

Induratio penis plastica (IPP) o malattia di la Peyronie – diagnosi e cura

Indurimento localizzato del pene con possibile comparsa di noduli, incurvamenti, retrazioni, malformazioni accompagnati o meno da zone di dolore o fastidio, causate da presenza di infiammazioni, fibrosi o calcificazioni della tunica albuginea (membrana che riveste i corpi cavernosi del pene)
Esecuzione di LASER terapia, IONOFORESI e terapia farmacologica.

Infertilità – diagnosi e cura

Infertilità – diagnosi e cura

Ridotta capacità riproduttiva dell'uomo, per una insufficiente produzione di spermatozoi o per anomalie nella qualità degli spermatozoi prodotti. 
Identificazione di possibili anomalie congenite, malformazioni, alterazioni vascolari (VARICOCELE), infezioni. Alterazioni dei parametri del liquido seminale.

Ipertrofia prostatica benigna (IPB) – diagnosi e cura

Ipertrofia prostatica benigna (IPB) – diagnosi e cura

L’ipertrofia prostatica, o iperplasia prostatica, è l’ingrossamento (aumento di volume) della prostata. E’ una patologia benigna (IPB, ipertrofia prostatica benigna) indicata anche come adenomatosi prostatica. L’ingrossamento della prostata schiaccia l’uretra, il canale attraverso cui viene espulsa all’esterno l’urina, con conseguente difficoltà minzionale, ristagno di urina nella vescica e bisogno di urinare più spesso e durante la notte.
Analisi dei LUTS (Sintomi del basso apparato urinario). Esecuzione dell’ESAME UROFLUSSOMETRICO o UROFLUSSOMETRIA.

Fimosi

Fimosi

E' un restringimento del prepuzio che rende difficile o impossibile la scopertura completa ed agevole del glande; il prepuzio è quindi la pelle che ricopre il glande.  La fimosi può manifestarsi solo in erezione (casi più lievi) oppure essere presente anche a pene in stato di flaccidità (fimosi serrata).

Frenulo breve

Frenulo breve

Il frenulo, o, come viene definito volgarmente, il “filetto”, è una delicata piega cutanea che fissa il prepuzio alla superficie inferiore del glande. In alcuni casi il frenulo può essere non sufficientemente lungo oppure non sufficientemente elastico, tanto da causare una vera e propria patologia uro-andrologica denominata “frenulo corto” o “frenulo breve”.

Condilomatosi

Condilomatosi

Manifestazione dell’infezione provocata dal Papilloma Virus Umano (HPV), che può dare origine a verruche genitali i “condilomi”, che compaiono sui genitali maschili e femminili e sono facilmente trasmissibili. Queste formazioni cutanee verrucose che insorgono nella regione genitale (pube, pene, testicoli) e perianale. Queste escrescenze (verruche) possono essere piatte o in rilievo, di dimensioni variabili e possono trovarsi isolate o in gruppi.

Idrocele

Idrocele

L’idrocele consiste nell’ingrossamento di uno o di entrambi i testicoli, a causa di eccessivo accumulo di liquido sterile dentro la tunica vaginale (così è chiamata la membrana che avvolge il testicolo); il liquido, prodotto normalmente per consentire lo scorrimento del testicolo, non riesce ad essere riassorbito e ristagna fra il testicolo e la tunica, provocando un rigonfiamento più o meno grande.

Varicocele

Varicocele

Il varicocele è una patologia varicosa che interessa il sistema vascolare del testicolo, caratterizzata da dilatazione ed incontinenza delle vene testicolari (o spermatiche) che hanno il compito di drenare il sangue dal testicolo. Tali vene possono diventare incontinenti e dilatarsi impedendo così il deflusso di sangue venoso dal testicolo verso la parte alta del corpo. Si crea quindi una condizione di reflusso e stasi di sangue verso il testicolo che in alcuni casi può compromettere la qualità del liquido seminale, atrofia testicolare o provocare dolenzia locale.

Cisti epididimo

Cisti epididimo

Le cisti dell’epididimo sono condizioni benigne piuttosto frequenti, raramente provocano dolore acuto a livello testicolare/scrotale. Quando di grandi dimensioni possono dare sensazione di fastidio cronico.